Categorie/Importi art.263 DPR 207/2010
info e contatti:
Software certificato

 

 

 
 

Cosa serve per la redazione dell'A.P.E. ?

scarica modulo in .pdf
scarica modulo in .doc
 

info e contatti: info@mannini-engineering.it

RICHIEDI INFO e/o PREVENTIVI

Prezzo base della Certificazione Energetica A.P.E.
75,00*

 

Cosa devo fare per certificare il mio immobile?                                         

 Il servizio di certificazione energetica (oggi A.P.E.) pu essere eseguito da un tecnico abilitato come definito dal Decreto Legislativo 30 maggio 2008 n. 115: un tecnico operante sia in veste di dipendente di enti ed organismi pubblici o di societa' di servizi pubbliche o private (comprese le societa' di ingegneria) che di professionista libero od associato, iscritto ai relativi ordini e collegi professionali, ed abilitato all'esercizio della professione relativa alla progettazione di edifici ed impianti, asserviti agli edifici stessi, nell'ambito delle competenze ad esso attribuite dalla legislazione vigente.

Processo tipico lato utente:
- C
ontattare il certificatore (mail o tel.) e inviare una planimetria catastale e una foto dell'esterno dell'immobile.
- Richiedere il preventivo (consigliato)
- Preparare schede tecniche dell'impianto di riscaldamento e altri dati relativi all'immobile che saranno richiesti dal certificatore (scarica l'allegato e compilalo, poi invialo per fax o email - oppure contattaci).

-
Accordarsi con il certificatore per l'esecuzione del sopralluogo
-
Attendere l'elaborazione della pratica e la copia dell'attestato di prestazione energetica che verr rilasciato sottoforma di dichiarazione sostitutiva.

*In Lombardia l?attestato di Prestazione Energetica viene/pu essere scaricato dl Catasto Energetico Edifici Regionale CEER. Per il deposito presso il Catasto Energetico vi da effettuare, da parte del certificatore che inoltra la pratica, un versamento di 10,00 per ogni A.P.E.

 

Certificazione energetica


         in Lombardia

 

Regole per la certificazione energetica degli edifici: le regole vigenti in Lombardia

In evidenza
Dal 1 ottobre 2015 sono in vigore anche in Toscana le Linee guida nazionali per l'Attestazione della Prestazione Energetica degli edifici di cui al DM 26 giugno2015.

Gi il Decreto Legge 4/06/2013, n. 63 convertito con importanti variazioni dalla Legge 90/2013 (G.U. 03/08/2013 n. 181, entrata in vigore il 04/08/2013), ha modificato profondamente obblighi e sanzioni in materia di certificazione energetica.

Si ricordano le tappe della Certificazione Energetica degli edifici:

  • Dal 1 luglio 2009 in tutta Italia era previsto l'attestato di certificazione energetica nel caso di edifici di nuova costruzione nonch nel caso di compravendita di immobili (articolo 6 del Dlgs 192/2005).
  • Le modalit, a livello nazionale, per la certificazione energetica degli edifici furono definite con il decreto ministeriale 26/06/2009 "Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici".
  • Il decreto legislativo 28/2011, articolo 13, aveva dal 29/03/2011 imposto in tutta Italia che, sia nei casi di compravendita che di locazione, siano fornite all'acquirente o locatario durante la trattativa le informazioni sulla certificazione energetica dell'immobile.
  • Gi con il decreto MISE 22/11/2012 (pubblicato su Gazzetta Ufficiale n. 290 del 13-12-2012) di modifica del decreto 26/06/2009 succitato, era stata abrogata la possibilit del proprietario di autodichiarare la pessima qualit energetica dell'edificio (possibilit inizialmente prevista dal paragrafo 9 dell'allegato A del DM 26/06/2009).

 La Legge 90/2013 ha:

  • 15/07/2015

    Termoregolazione e contabilizzazione: con Legge regionale n. 20 dell'8 luglio 2015 la scadenza dell'obbligo spostata al 31/12/2016.

  • Nel 2007 Regione Lombardia, con DGR VIII/5018 del 26 giugno 2007, ha avviato il processo di certificazione energetica degli edifici introducendo lAttestato di Certificazione Energetica (ACE). Dal 2007 ad oggi il modello di attestato energetico stato oggetto di diverse modifiche: a partire dal 15 gennaio 2014, con DGR X/1216, lACE stato sostituito dallAttestato di Prestazione Energetica APE, in attuazione del D.L. 63/2013 convertito con L. 90/2013..

    L'Attestato di Prestazione Energetica letichetta delledificio. Come documento informativo permette di conoscere in modo semplice ed intuitivo le prestazioni energetiche delledificio, cio la quantit annua di energia primaria effettivamente consumata o che si prevede possa essere necessaria per soddisfare, con un uso standard dellimmobile i vari bisogni energetici delledificio, la climatizzazione invernale e estiva, la preparazione dellacqua calda per usi igienici sanitari, la ventilazione e, per il settore terziario, lilluminazione, gli impianti ascensori e scale mobili. La quantit annua di energia primaria espressa da uno o pi descrittori, che tengono conto del livello di isolamento delledificio e delle caratteristiche di installazione degli impianti tecnici. Questo valore pu essere espresso in Energia primaaria non rinnovabile, rinnovabile o totale (somma delle energie precedenti).

    La principale informazione riportata sullAPE lindice di prestazione energetica non rinnovabile (EPgl,nren), che indica il fabbisogno annuale di energia primaria non rinnovabile relativa a tutti i servizi erogati dai sistemi tecnici presenti. Questo indice identifica la classe energetica delledificio in una scala da A4 (edificio pi efficiente) a G (edificio meno efficiente).

    Non va dimenticato che l'APE fotografa l'edificio in condizioni standard di funzionamento, pertanto restituisce un fabbisogno energetico dell'edificio che non necessariamente corrisponder al consumo che, come noto, influenzato in maniera significativa da condizioni climatiche diverse da quelle medie considerate e dall'uso, da parte degli utenti, degli impianti preposti alla climatizzazione.

    Quando serve

    Lobbligo di dotazione/allegazione dellAPE sussiste nei seguenti casi: nuova costruzione e ampliamenti, ristrutturazioni importanti di primo livello, ristrutturazioni importanti di secondo livello, edifici utilizzati da PA e aperti al pubblico con superficie utile superiore ai 250 m2, contratti nuovi o rinnovati Servizio Energia e Servizio Energia Plus, contratti nuovi o rinnovati di gestione degli impianti termici, trasferimento a titolo oneroso, contratti di locazione nuovi o rinnovati. Per conoscere nel dettaglio quando sussiste l'obbligo di dotazione e/o allegazione dell'APE e quali sono le tipologie di intervento e i relativi requisiti da rispettare si rimanda alle pagine disponibili ai link di Infrastrutture Lombarde S.p.A.

     APE obblighi di dotazione e allegazione  DGR VIII/5018 e s.m.i.
     tipologie di intervento
     requisiti minimi da rispettare

     

 

ing. Sara Mannini - via del Villino, 5 - 53100 - Siena - email: info@mannini-engineering.it - P.IVA: 01411500521 - cell. 331-6019082 - fax:06-41861076